BOLLETTE: MOLTI DRITTI E POCHI DIRITTI

BOLLETTE GAS E LUCE: MOLTI DRITTI, POCHI DIRITTI

Stuoli di legali tutelano le Imprese Fornitrici di Servizi si Energia e Gas, poche associazioni tutelano i diritti dei cittadini e dei clienti.

La questione principale è una normativa scritta a favore delle Imprese e solo apparentemente a tutela dei Consumatori.

Mi spiego.

Vero è che la norma obbliga i Fornitori ad effettuare 2 (dicasi due) letture annuali dei contatori, ma altrettanto vero è che i Fornitori trasmettono fatture periodiche (da 6 a 12) la maggioranza delle quali determinata da valori "forfettari", casualmente sempre a vantaggio dei Fornitori stessi.

In sostanza fatturano molto riservandosi di "rimborsare" in una successiva occasione.

Un po' come andare al bar, pagare 20 euro per un caffè sentendosi dire che "tanto poi ti sconto i caffè successivi e andiamo a conguaglio".

In pratica, grazie alla voragine normativa che si delinea nella sproporzione del diritto a favore de Fornitori, i Consumatori fungono da Sportello Bancomat a favore dei Fornitori stessi.

Insomma: un mondo di "dritti" (i fornitori) con pochi diritti per i consumatori.

(articolo a cura di www.assotel.org)


1 visualizzazione0 commenti

Post recenti

Mostra tutti